Sezione di Caronno Pertusella

PRESIDENTE

Francesco Cattaneo

Responsabile dipendenti e acquisti

 

Direttore Sanitario

Fabio Radici

 

Responsabile di Sezione

Francesca Scorti

Commissario

 

STORIA DELLA SEZIONE

Quando bisognava trasportare qualche malato all’ospedale il mezzo usato era il carro agricolo. Nel 1912 venne creata in Caronno una sezione della Croce Bianca milanese dotata di una autoambulanza. Facevano parte del sodalizio anche alcune “dame” che avevano il compito di curare gli ammalati e di accompagnarli, se era necessario, all’ospedale.

E’ cambiato il colore da bianco in azzurro ma la solidarietà è rimasta una costante degli abitanti di Caronno Pertusella”. Ricordo ancora con emozione il primo incontro che i soci fondatori organizzarono per presentare alla popolazione di Caronno il progetto “Croce Azzurra”. Era il 1987 ed una ventina di persone ascoltavano attentamente i suggerimenti per realizzare con successo il progetto. Poco dopo un anno nasceva la Croce Azzurra di Caronno con sede in via Trieste nei locali messi a disposizione dal Comune: era il 16 Novembre 1988.

Iniziava così la nostra avventura. I primi tempi sono stati duri, ma superati i primi ostacoli è stato un crescendo di soddisfazioni e di conquiste: dalla situazione iniziale di servizio offerto solamente nei giorni festivi, siamo passati (nel 1992) ad un servizio 24 ore su 24. Contemporaneamente abbiamo sviluppato il servizio disabili con l’acquisto di un pulmino e attraverso una convenzione con il comune abbiamo aperto una infermeria per la popolazione. Nel 1994 nasce il numero unico per il soccorso (118) e la Croce Azzurra di Caronno, con orgoglio, entra a far parte delle poche associazioni in grado di stipulare una convenzione con il 118 presso l’ospedale Niguarda di Milano. Per garantire il servizio continuativo, richiesto dalla convenzione, vengono assunti sei dipendenti che affiancano i volontari nei servizi.

Oggi l’associazione rappresenta un punto di riferimento per il 118 di Niguarda grazie alla serietà ed alla preparazione che contraddistinguono i nostri 120 volontari e dipendenti, offrendo un servizio di qualità, non solo professionale ma anche umano, alla popolazione di Caronno che ci ha sempre sostenuto e crede nel nostro lavoro.